Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Luoghi della Cultura Scavi di Ercolano Villa dei Papiri - Ercolano
Vai su di un livello
Luogo della Cultura

Villa dei Papiri - Ercolano


Villa dei Papiri, veduta panoramica dell'area degli "scavi nuovi"
La Villa dei Papiri, una delle più grandi e sontuose ville romane mai esplorate, posta all’estremo limite settentrionale dell’area degli “scavi nuovi”, fu scavata, per volere di Carlo III di Borbone, con un articolato sistema di pozzi di discesa ed areazione e di cunicoli sotterranei, tra il 1750 ed il 1764. Le indagini furono condotte sotto la guida, dapprima, di un agrimensore spagnolo, Don Rocco Gioacchino Alcubierre e, poi, dell’ingegnere svizzero Karl Weber, cui si deve anche la pianta datata al 20 luglio 1754 con l’indicazione dei rinvenimenti dei reperti scultorei. Successivamente gli scavi furono proseguiti da Francesco La Vega, da Camillo Paderni, custode del Museo di Portici, e dallo scultore e restauratore francese Canart. La villa, della quale negli ultimi anni è ripreso lo scavo a cielo aperto, era costruita a terrazze disposte su una collinetta a Nord-Ovest di Ercolano parallelamente alla linea di costa, ed si estendeva su di un fronte lungo oltre 250 metri, secondo un orientamento dell’asse longitudinale in direzione Nord-Ovest/Sud-Est. Della villa sono stati riconosciuti quattro nuclei principali: un corpo centrale organizzato con atrio, tablino e peristilio quadrato; una serie di ambienti nel settore orientale; un grande peristilio rettangolare ed alcune strutture poste ad Ovest del peristilio rettangolare in direzione di un terrazzo che terminava in un belvedere di forma circolare. Il complesso residenziale restituì circa 90 sculture ed oltre 1800 rotoli di papiro, per lo più con testi greci di filosofia epicurea ad opera di Filodemo di Gadara, un filosofo del I secolo a.C., oltre ad alcuni in latino, tra cui un anonimo De bello Actiaco sulla guerra tra Marco Antonio e Cleopatra contro Ottaviano.
Ulteriori informazioni
identificazione (Etichetta non tradotta)
  Tipologia: Monumento
  Proprietà: Stato
  Denominazione: Villa dei Papiri
  Denominazione ente competente: Soprintendenza Speciale Beni Archeologici Pompei Ercolano Stabia
  Didascalia: Villa dei Papiri, dettaglio di un affresco parietale
  Didascalia: Villa dei Papiri, dettaglio di un affresco parietale
  Didascalia: Villa dei Papiri, statua rinvenuta nella villa
info (Etichetta non tradotta)
  Accessibilità: Si - in parte
  Note accessibilità: Visitabile solo su richiesta
  Telefono struttura: +39.081.7324311; +39.081.7324327 (Ufficio Scavi di Ercolano)
  Fax struttura: +39.081.7324344
  Orario struttura: Visite dalle 9.00 alle 12.00 per gruppi di max 25 persone, il sabato e la domenica.
  Chiusura temporanea: No
  Motivo chiusura temporanea: -------------------------
biglietteria (Etichetta non tradotta)
  Costo del biglietto: € 2,00; € 7,00 (con la visita agli Scavi di Ercolano)
  Riduzioni: Ridotto: € 5,50 con la visita agli Scavi di Ercolano; € 1,00 solo Villa dei Papiri. La tariffa è ridotta per l'acquisto superiore ad un'audioguida. Occorre premunirsi di biglietto presso la biglietteria degli Scavi di Ercolano.
  Modalità prenotazione: Obbligatoria
  E-mail per la prenotazione: infopompei@tin.it
  Telefono prenotazione: +39.081.7324311; +39.081.7324327 (Ufficio Scavi di Ercolano)
  Fax prenotazione: +39.081.7324344
localizzazione (Etichetta non tradotta)
  Denominazione spazio viabilistico: Via Villa dei Papiri Ercolanesi
  CAP: 80056
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Ercolano
Navigazione
 

La funzione "Cerca nei luoghi della cultura" permette di ricercare un Museo o un Istituto Culturale tramite la digitazione parziale del nome dell'istituzione o tramite la ricerca di un documento in esso contenuto.

New features in 3.1