Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Luoghi della Cultura Anfiteatro Flavio - Pozzuoli
Vai su di un livello
Luogo della Cultura

Anfiteatro Flavio - Pozzuoli


Anfiteatro Flavio, veduta aerea
Costruito nel I secolo d.C., l’Anfiteatro Flavio, sorge là dove confluivano le principali vie della regione, la Via Domitiana e la via per Napoli, in sostituzione dell’antico edificio per spettacoli di età romana repubblicana divenuto insufficiente a causa dell’enorme crescita demografica di Puteoli. L’anfiteatro, in quanto a capienza, era inferiore in Italia solo al Colosseo ed a quello di Capua. Dal punto di vista costruttivo, esso si articola su tre ordini, corrispondenti alla ima, media e summa cavea (spalti di gradinate), coronati in alto da un attico, secondo i tradizionali canoni architettonici. Una platea di lastroni di travertino, rialzata di un gradino rispetto al livello stradale, formava il piano di calpestio di un portico ellittico, che circondava tutto l’anfiteatro. Da questo portico, originariamente scandito da pilastri di pietra ornati da semicolonne e, in un secondo momento, irrobustito da pilastri di laterizio, si accedeva ai veri e propri ingressi all’edificio. Dallo stesso portico esterno partivano, inoltre, venti rampe di scale, che permettevano di raggiungere il settore più alto delle gradinate. Corridoi anulari interni permettevano, altresì, l'ordinato afflusso degli spettatori alla cavea attraverso i vomitoria (varchi di accesso aperti lungo le gradinate). Analoghi corridoi servivano anche i sotterranei al di sotto del piano dell’arena, interrotta al centro dalla fossa scenica ed accessibile dall’esterno attraverso due ingressi simmetrici monumentali.
Contenuti correlati
Contenitore mappa Napoli
Ulteriori informazioni
identificazione (Etichetta non tradotta)
  Tipologia: Area archeologica
  Proprietà: Stato
  Denominazione: Anfiteatro Flavio
  Sinonimi di denominazione:
  • Anfiteatro Maggiore
  Responsabile: Dott.ssa Costanza Gialanella
  Denominazione ente competente: Soprintendenza Archeologia della Campania
  Didascalia: Anfiteatro Flavio, sotterranei
  Didascalia: Anfiteatro Flavio, particolare
  Didascalia: Anfiteatro Flavio, particolare
info (Etichetta non tradotta)
  Accessibilità: Si - in parte
  Note accessibilità: Per carenza di personale le visite vengono effettuate per gruppi ad intervalli di un'ora l'una dall'altra.
  Sito web struttura: http://www.archeona.beniculturali.it
  E-mail struttura: sba-na@beniculturali.it
  Telefono struttura: +39.081.5266007 (Ufficio per i Beni Archeologici di Pozzuoli)
  Fax struttura: +39.081.5266007
  Orario struttura: Feriali e festivi: dalle 9.00 sino ad un'ora prima del tramonto.
  Chiusura settimanale struttura: Chiusura settimanale: martedì. Chiusura festiva: 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre
  Chiusura temporanea: No
  Motivo chiusura temporanea: -------------------------
  Collegamenti:
biglietteria (Etichetta non tradotta)
  Costo del biglietto: € 4,00
  Riduzioni: Ridotto: € 2,00 per studenti dai 18 ai 25 anni di materie affini al settore dei beni culturali di Università italiane, di paesi U.E. e di quelli che abbiano convenzioni di reciprocità con lo stato italiano. Biglietto gratuito: al di sotto dei 18; insegnanti accompagnatori e studenti visitatori italiani e stranieri; prima domenica del mese. Inserito all’interno del circuito di visita ArteCard con biglietti cumulativi di diversa durata per più siti e musei archeologici.
  Orario biglietteria: Dalle 9.00 ad un'ora prima del tramonto.
  Modalità prenotazione: Facoltativa
  Telefono prenotazione: 848800288; dall’estero e dai cellulari tel. +39.06.39967050; +39.081.5266007 (Ufficio per i Beni Archeologici di Pozzuoli)
  Fax prenotazione: +39.081.5266007
localizzazione (Etichetta non tradotta)
  Denominazione spazio viabilistico: Via Nicola Terracciano, 75
  CAP: 80078
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Pozzuoli
Contenuti correlati
Contenitore mappa Napoli
Navigazione
 

La funzione "Cerca nei luoghi della cultura" permette di ricercare un Museo o un Istituto Culturale tramite la digitazione parziale del nome dell'istituzione o tramite la ricerca di un documento in esso contenuto.

New features in 3.1